Bimbo Tu – Creare un ambiente a misura di bambino

I bimbi sono il cuore delle attività del GiveBack, quando ci è stato proposto il Progetto Lucrezia, non abbiamo potuto dire di NO!

Ma partiamo da BIMBO TU: L’Associazione Bimbo Tu o.n.l.u.s. nasce nel 2007 per volontà dei coniugi Arcidiacono in stretta collaborazione con il neurochirurgo Dott. Ercole Galassi, responsabile della Sezione di Neurochirurgia pediatrica della Divisione di Neurochirurgia dell’Ospedale Bellaria della città di Bologna.

Dall’esperienza personale è nata la volontà e la determinazione di aiutare con l’ Associazione coloro che dovessero trovarsi in situazioni di necessità. Supportare genitori e bambini che si trovano a vivere, impotenti e disorientati, difficoltà di ogni genere che quasi sempre sembrano insormontabili.

All’interno di questo obiettivo prioritario si inserisce il “PROGETTO LUCREZIA” , lo scopo è quello di arredare, con materiali ed elementi decorativi, la sala gioco e gli spazi dedicati all’accoglienza e al soggiorno dei piccoli pazienti ricoverati nei reparti del Nuovo Padiglione delle Neuroscienze dell’Ospedale Bellaria di Bologna. Il progetto è stato sviluppato partendo dall’idea di realizzare un ospedale accogliente, che richiami la propria casa e che faciliti il rapporto con la struttura che ha regole e procedure che a volte non sono piacevoli. L’intenzione è quella di offrire ai bambini la possibilità di soggiornare in ambienti ospitali, permettendo loro di sorridere e di venire accolti con allegria in un contesto che favorisca la risposta positiva alle terapie, consentendogli di affrontare la malattia con serenità.

Creare un ambiente a misura di bambino, arredando la sala giochi, la sala di soggiorno e la cucinetta destinata ai genitori, significa pensare ad un nuovo concetto di ospedale che non risponda solo ad esigenze strettamente mediche, ma che tenga conto dei bisogni relativi allo sviluppo del bambino e del suo equilibrio psicologico. Sale gioco, ambienti allegri, camere accoglienti e colorate rendono infatti l’ospedale meno estraneo e spaventoso; il gioco stimola la fantasia ed è un fattore di continuità con la vita esterna, decisivo nel ristabilire il benessere del bambino e nel consentire una favorevole risposta alle terapie.

Sito: http://www.bimbotu.it/l-associazione.html